IL PROGETTO #LaNaturaNonSiFerma


Il progetto, sviluppato da ASeS in collaborazione con Cia-Agricoltori Italiani, nasce ad aprile 2020 per la necessità di contrastare il contagio da Coronavirus attraverso azioni di protezione, prevenzione e sensibilizzazione. Nella prima fase i beneficiari sono stati i lavoratori della filiera agricola.

A partire da giugno 2020, con un’identificazione più puntuale dei beneficiari, prende avvio la seconda fase; a partire dal mese di agosto verranno organizzati in Toscana, applicando tutte le misure di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, piccoli eventi all’aperto di sensibilizzazione e informazione per rispondere ai nuovi bisogni delle aree rurali rivolgendoci alle (micro) imprese agricole i cui titolari, spesso non più giovani ed in condizioni di marginalità economica, sociale e geografica, cercano di superare la crisi.

Beneficiari saranno anche le Aziende Agricole Sociali che inseriscono e coinvolgono nelle attività agricole categorie sociali in condizioni di oggettivo svantaggio.

Il progetto, in un secondo momento, intende svilupparsi in tutta Italia nelle zone rurali più remote e maggiormente interessate dalla crisi, del Centro e del Sud del paese.

OBIETTIVI DEL PROGETTO


Il progetto prevede la distribuzione di materiale di protezione e l’informazione in tema di tutela della salute,educazione e potenziamento del sistema agricolo, anche in ottica di efficientamento energetico.

PROTEZIONE

Distribuzione di Dispositivi di Protezione Individuali, con istruzioni per un uso sicuro, al fine di garantire tutela e dare protezione dal contagio (maggio-giugno 2020).

SALUTE

Se aiutiamo a proteggere la salute dei lavoratori del settore primario, aiutiamo tutti noi.

INFORMAZIONE

Divulgazione, attraverso personale specializzato, di informazioni chiave per la protezione dei lavoratori ed il rilancio del settore primario.

I BENEFICIARI


L’agricoltura non è solo un settore economico importante per l’Italia, ma anche un settore a cui leghiamo la nostra stessa sopravvivenza. Ci dimentichiamo spesso che dall’agricoltura deriva la spinta verso stili di vita sani e naturali.

LAVORATORI IN SVANTAGGIO

Immigrati, braccianti disoccupati, giovani e meno giovani, oggi senza lavoro

PICCOLI IMPRENDITORI DELLA FILIERA

Quelli che, con scarse disponibilità economiche, se informati sugli incentivi disponibili, possono guidare la ripartenza

AZIENDE AGRICOLE SOCIALI

Colpite duramente dalla crisi, ma fermamente convinte a riprendersi, sempre nel rispetto del loro approccio «etico»

L’iniziativa è organizzata da ASeS in collaborazione con CIA – Agricoltori Italiani, con il contributo di ENEL ed ENEA.

PATROCINIO: Ministero Agricoltura (TBD)

AREA DOWNLOAD

Scarica liberamente il materiale informativo

RESTIAMO IN CONTATTO!

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato sulle nostre iniziative e sui nostri progetti