Ridurre le perdite e i rifiuti alimentari utilizzando le “buone pratiche”


Interessante seminario sul tema degli sprechi all’interno del 43° Comitato sulla sicurezza alimentare della Fao, a cui ha preso parte la Cia.

Nel corso del 43° Comitato sulla sicurezza alimentare della Fao, ha avuto luogo oggi il seminario “Ridurre le perdite e i rifiuti alimentari migliorando la connessione tra i piccoli proprietari e i mercati”, al quale è intervenuta come relatrice per la Cia la dottoressa Aurora Cavallo dell’Universitas Mercatorum.

Il seminario è stato il contesto dove illustrare le soluzioni, condividere le esperienze e identificare le sfide per aiutare i piccoli agricoltori a ridurre le perdite alimentari, a connettersi ai mercati, a proteggere i loro mezzi di sussistenza e ad aumentare i loro redditi.

L’attenzione si è concentrata sulla necessità di come affrontare da un lato le perdite alimentari e dall’altro i fattori che possono influenzare la qualità nutrizionale del cibo, una preoccupazione di attualità affronta nelle raccomandazioni politiche del CFS, nel quadro d’azione della Seconda Conferenza Internazionale Fao-Oms sulla Nutrizione (ICN2), nelle azioni del Decennio delle Nazioni Unite in materia di nutrizione e nell’Agenda 2030 delle N.U.

La Cia-Agricoltori Italiani ha presenziato al 43° CFS della Fao, facendo parte della delegazione dell’Organizzazione mondiale degli agricoltori.

 

Articolo originale