Torna a NEWS

SBAGROIN, un progetto per di migliorare le tecniche di produzione degli agricoltori

Uno dei principali scopi del progetto SBAGROIN, in corso nella regione di Thiès, è quello di migliorare le tecniche di produzione degli agricoltori. L’obiettivo è quello di contribuire allo sviluppo della filiera agroindustriale partendo dalla produzione per poi arrivare alla commercializzazione passando attraverso la lavorazione di frutta e verdura. In stretta collaborazione con i suoi partner locali e italiani, dal gennaio 2021, il progetto è stato dunque in grado di supportare e accompagnare le attività di rafforzamento delle capacità tecniche dei beneficiari, attraverso processi innovativi a livello di ambiti comunitari che hanno suscitato molto di interesse e anche partecipazione. Diverse realizzazioni sono state apportate nei vari siti di intervento grazie al suddetto progetto testimonianza ne sono i punti che andiamo ad elencare di seguito.

Per quanto riguarda le attrezzature c’è stata l’installazione di sistemi integrati di pozzi, pannelli solari e sistemi che consentano un miglior rendimento; la riabilitazione dei pozzi e l’installazione di pompe solari, la costruzione di torri idriche, la costruzione di recinzioni sotto la supervisione dell’ONG Green Senegal.

L’implementazione dei sistemi AGRITUBE ha ottenuto un grande consenso, a Yade, il campo è stato recintato e i beneficiari stanno lavorando con il sistema Agritube; un pozzo esistente è stato riabilitato per avere una migliore quantità d’acqua e ora anche la torre dell’acqua è completata. A Niakhip, il sistema Agritube è stato, anche qui, apprezzato dai beneficiari, qui le recinzioni sono state installate da Green Senegal. ed è stata completata anche la torre dell’acqua. A Sagnofil sono stati completati il foraggio e la torre dell’acqua. A Touly, i lavori di perforazione sono ancora in corso mentre la torre dell’acqua è stata completata, stessa cosa per Seune Wolof.

Sono stati inoltre istituiti comitati di gestione per la buona trasparenza del progetto e la gestione inclusiva e sostenibile dei risultati. A monitorare lo stato di avanzamento dei lavori sono gli animatori responsabili dei sopralluoghi. Per quanto concerne la formazione diversi moduli formativi teorici e pratici sono stati realizzati per le imprese sociali e hanno avuto molto successo. Questi si sono concentrati su: Business Creation, Analisi di mercato sotto la supervisione di PIN, Solar Pumping System, sotto la supervisione di ARCS con il suo esperto di energia solare Ingegnere ambientale Michele PAGANO. Come detto il Sistema Agritube con il team Global Impact Network ha ottenuto grande consenso ed è stato particolarmente partecipato, inoltre, i membri della Rete di Donne Produttrici e Trasformatrici di Keur Moussa hanno anche beneficiato della formazione in Sviluppo e Lavorazione Personale, grazie alle competenze e alla disponibilità dell’ITA (Institute of Food Technology) ma anche alle competenze interpersonali di Green Senegal.

È importante sottolineare che la crisi socio-sanitaria, indotta dalla pandemia di COVID-19, non ha facilitato la realizzazione del progetto. Tuttavia, grazie alla determinazione della coordinatrice Giovanna CANTICE e all’impegno di tutti gli attori interessati, sono stati compiuti sforzi per un intervento mirato e puntuale.Da parte sua, nonostante i molteplici vincoli incontrati, il team ASeS è rimasto motivato ed entusiasta, mostrando un forte desiderio di proseguire con questo progetto, che consentirà ai beneficiari di essere meglio attrezzati, di svilupparsi e rafforzarsi in termini personali e professionali anche per sviluppare il loro potenziale per raggiungere i loro obiettivi sul campo.

Mariama BADJI

Condividi questo post

Torna a NEWS