Torna a NEWS

Frutti di Casa

Presentato il progetto Frutti di Casa alla presenza del nostro consigliere per la Basilicata Nicola Serio

 

Il progetto si sviluppa su cinque diverse aree della Regione Basilicata e vede collaborare, con ASeS, tre Istituzioni Scientifiche che hanno contribuito all’esplorazione, caratterizzazione, conservazione e valorizzazione del patrimonio vegetale e culturale locale, una Società SpinOff, un’Associazione nazionale da sempre legata alla valorizzazione dei prodotti tipici e dei territori naturali, tre Associazioni lucane molto attive nella ricerca, caratterizzazione e valorizzazione dei prodotti tipici e delle tradizioni locali assieme ad otto Amministrazioni locali.

L’obiettivo del progetto è quello di migliorare le condizioni socio-economiche dei territori interessati. Ogni partner valorizza le proprie competenze nelle diverse attività del progetto completandosi a vicenda per creare le necessarie sinergie.

ASeS partecipa alle attività di accompagnamento ed in particolare ai corsi di formazione per nuovi residenti, i richiedenti asilo ed i migranti. Il coinvolgimento di ASeS è di estremo interesse per il progetto in quanto si pensa che l’integrazione di nuovi residenti all’interno di una comunità, possa essere accelerata dalla conoscenza degli usi e dei costumi della popolazione locale. I corsi di formazione per nuovi residenti sono una ulteriore occasione per il superamento di eventuali barriere tra le popolazioni locali e non.

Il valore aggiunto da ASeS è la disponibilità a supportare le azioni di accompagnamento del progetto con personale specializzato nel coinvolgere nuovi residenti/richiedenti-asilo/migranti facilitando l’inclusione sociale

Le Azioni di accompagnamento sviluppate da ASeS sono il supporto all’organizzazione di due corsi di formazione per nuovi residenti, richiedenti asilo e migranti, integrati con esperienze di campo e preparazione di materiale informativo. Si stima un impegno di circa 25 giornate/uomo di esperto junior di fascia B con una spesa massima di 200 €/giorno e pari a 5.000,00 €”

Condividi questo post

Torna a NEWS
EnglishItalian