RACCOLTA FONDI DA DESTINARE ALLA SICUREZZA DI CHI OPERA NEL SETTORE PRIMARIO


CAMPAGNA ASES PER LA RACCOLTA FONDI DA DESTINARE ALLA SICUREZZA DI CHI OPERA NEL SETTORE PRIMARIO

L’esplosione dell’epidemia da coronavirus ha fatto emergere la necessità di rafforzare e sostenere, pur con le dovute precauzioni, quel valore di comunità e di vicinanza che hanno sempre fatto parte della nostra cultura. Se il senso di responsabilità, ancora prima della norma,  impone di restare a casa per evitare la trasmissione da  Covid-19,  purtroppo non tutti possono farlo. Medici, infermieri,  personale della protezione civile e sanitario, delle misericordie, associazioni di assistenza, solo per fare qualche esempio , oggi sono chiamati ad essere presenti in prima linea e, quando possibile, a  garantire un impegno maggiore.

Tra chi non può restare chiuso tra le mura domestiche ci sono anche  gli  agricoltori, oltre  900.000,  che ogni giorno lavorano senza sosta per garantire i generi alimentari di cui tutti noi abbiamo bisogno. Grazie al loro impegno e a quello di molti volontari che cooperano con il settore primario non solo gli scaffali dei supermercati sono sempre forniti ma anche molti anziani, soprattutto quelli residenti nelle aree rurali, possono avere conforto, cibo e assistenza. Il difficilissimo momento che stiamo vivendo ha evidenziato con forza come bisogna ricostruire una rete di solidarietà sociale e di assistenza diffusa che sia trasversale e che non trascuri chi vive o lavora nelle aree rurali.  In questo momento però,  per perseguire questo obiettivo, è evidente che prima di tutto si deve tutelare la  sicurezza sanitaria di queste persone . 

Partendo da questa consapevolezza  ha preso il via la campagna di solidarietà lanciata da Ases con il nome “Proteggiamo gli agricoltori” che consiste nel lancio di una raccolta fondi da destinare alla sicurezza degli operatori del settore. Abbiamo riscoperto il ruolo strategico del settore primario e il valore delle attività ad esso collegate, ora dobbiamo  considerare le molte difficoltà che chi quotidianamente lavora e coopera con il mondo agricolo affronta per poter essere al servizio delle famiglie italiane.  

Servono con urgenza mascherine, guanti, dispositivi per la protezione oculare, calzari, cuffie, detergenti, soluzioni idroalcoliche e disinfettanti, da fornire a chi si impegna senza sosta per il nostro benessere e per quello dei nostri aziani.

 

Dona anche tu, aiuta chi  non può restare a casa.

Non dimentichiamoci di chi ci garantisce cibo e sicurezza alimentare e di chi oggi è impegnato ad aiutare i più deboli e gli emarginati.

I fondi raccolti saranno interamente utilizzati per garantire la loro  sicurezza sanitaria.

Anche un piccolo contributo può fare la differenza. 

ASeS – Agricoltori, Solidarietà e Sviluppo
IBAN IT34E0306909606100000062097