Progetto di appoggio alla riforma agraria


PROGETTO ONG/PVD/1993/203/IT (cofinanziato dall’Unione Europea)

LUOGO: Regione Presidente Hayes, Località Rio Verde (Chaco Centrale), Paraguay

CONTROPARTE: Diocesi di Benjamin Aceval

FINANZIAMENTO: 600.000 ECU (divisi nel triennio 93-95)

Il progetto ha avuto come obiettivo generale la soluzione del problema delle famiglie contadine senza terra che vivono ai bordi della strada Transchaco. Gli obiettivi specifici erano dunque i seguenti:
– creazione di fonti di lavoro;
– avviamento di attività di formazione per adulti e giovani
– creazione delle condizioni di vita indispensabili al reinserimento di quest’ultimi nell’economia nazionale eliminando l’emarginazione e le sue conseguenze come per esempio delinquenza, contrabbando ecc.

Questo progetto pilota, il primo realizzato nel Chaco, tende alla realizzazione di un insediamento rurale (Pueblo) con tutte le infrastrutture, incluse quelle per un innalzamento del livello culturale dei nuclei familiari (giovani e adulti). L’ASeS ha firmato una Convenzione di Cooperazione nel mese di novembre 1993 con il Governo Paraguaiano per la realizzazione di questo progetto cofinanziato dall’Unione Europea.

Furono messe a disposizione del progetto dal Governo 20.000 ettari di terra con legge approvata dal Parlamento e, per dare inizio al progetto, 42 Km di strada sterrata con un ponte in legno di 45 metri che attraversa il Rio Verde. L’opera è stata realizzata con la collaborazione diretta dei beneficiari e, nel mese di marzo del 1995, il primo nucleo è stato inaugurato dal Presidente della Repubblica del Paraguay alla presenza di ministri e rappresentanti dell’U.E. (ambasciatori di Italia e Spagna). Questo primo insediamento è composto da 50 famiglie con più di 300 persone.

Ogni famiglia contadina ha ricevuto 50 ettari di terreno, un’abitazione degna di questo nome con un po’ di terra da orto, vacche da latte ecc. Sono stati organizzati corsi di formazione relativi all’agricoltura, l’alimentazione e la salute ed è stata creata una scuola per i bimbi. Per decisione dei beneficiari l’insediamento ha preso il nome di Nueva Mestre, la città italiana sede dell’ASeS.

La nuova prospettiva di vita delle famiglie ha migliorato il livello di formazione degli adulti aumentando le loro responsabilità familiari e sociali, inoltre, i giovani hanno iniziato una loro formazione umana in forma positiva grazie all’equilibrio familiare ristabilito unitamente ad una solida istruzione impartita presso la nuova scuola. Oltre a ciò, è stato creato un primo dispensario sanitario riconosciuto dal ministro della salute pubblica.