Diventa protagonista di un cambiamento culturale in Paraguay


 

Diventa protagonista di un cambiamento culturale in Paraguay,

partecipa ad una delle quattro serate organizzate in collaborazione con Donne in Campo Veneto 

Il nostro messaggio è stato compreso e condiviso,  per questo con orgoglio possiamo dire che la prima delle quattro  serate organizzate da Donne in Campo è stata un successo.  Un successo perché nel corso di una cena in allegria, arricchita da pietanze a base di prodotti esclusivamente locali, la nostra Ong ha potuto presentarsi e  parlare dei suoi progetti. Nello specifico è stato illustrato il progetto che dovrebbe essere avviato da gennaio 2019 in Paraguay. Preziosa la collaborazione con le Donne Cia del Veneto che hanno deciso di partecipare alla nostra iniziativa devolvendo una parte del ricavato di questi appuntamenti per  finanziare l’iniziativa di agricoltua sociale per il paese sudamericano. 

 Attraverso l’esperienza che meglio conosciamo e che ci accomuna, l’agricoltura appunto, cercheremo di offrire una risposta alla povertà e al disagio sociale in cui vivono tantissimi giovani di questo Paese. Una Nazione che viaggia a due velocità: da una parte si pone tra i territori economicamente interessanti ed emergenti, dall’altra proprio il Paraguay è tra gli Stati dove ai bambini, agli adolescenti e alle donne viene negato il rispetto, il loro diritto a vivere in serenità e al sicuro. A loro vogliamo offrire un percorso di agricoltura sociale sperando che possa essere un primo piccolo passo verso un futuro dignitoso.  

Mario Quaresimin, vie presidente ASeS

Come ASeS lanciamo una sfida:  diventate anche voi i protagonisti di un possibile cambiamento per questi giovani.

 

Partecipando alle serate organizzate da Donne in Campo Veneto potrete conoscere i prodotti del nostro territorio, apprezzare il lavoro delle nostre agricoltrici, stare insieme confrontandovi su alcuni temi di estrema attualità e aiutarci a dare un futuro dignitosi ai più poveri tra i poveri del Paraguay. Costruendo un futuro dignitosi per essere parte attiva in un processo di cambiamento culturale.